Ultima modifica: 21 Ottobre 2018

Romeo & Giulietta, il musical: emozioni ed entusiasmo.

Sabato pomeriggio, accompagnati da alcuni insegnanti, le classi seconde A e F, hanno assistito all’ormai celebratissimo musical

Perché i classici sono intramontabili? Perché non smettiamo di amarli? Perché, per dirla alla Calvino, bisogna leggerli e rileggerli?

La risposta, esemplare, è contenuta nel pensiero dello stesso scrittore sanremese “…è classico ciò che tende a relegare l’attualità al rango di rumore di fondo, ma nello stesso tempo di questo rumore di fondo non può fare a meno.” L’entusiasmo con cui le classi seconde A e F hanno assistito all’ormai celebratissimo musical Romeo & Giulietta, sabato scorso al teatro Morato di Brescia, conferma che i classici parlano a tutte le generazioni nei secoli, supera i tempi ed eleva lo spirito delle persone. Certo, si può osservare, questo è un musical, non è il testo shakespeariano, ma se il fine giustifica il mezzo, e questo consiste nel far conoscere le grandi opere, allora l’obiettivo è centrato perché, siamo sicuri, la grande tragedia dei due giovani, non sarà dimenticata, ma semmai approfondita.

Romeo & Giulietta, il musical: emozioni ed entusiasmo

Accompagnati dai proff Giannotti (a cui vanno il merito e il grande fiuto didattico di aver organizzato questa trasferta) Brunelli, D’Errico, Geraci e Redolfi, le due classi seconde, anzitempo preparate con lezioni sul contesto storico-artistico in cui la vicenda dei Montecchi e dei Capuleti si sviluppa, con visioni di parti del musical dall’Arena di Verona, hanno trascorso più di due ore ad alta intensità emotiva concluse con quella fortissima catarsi finale che da sempre, accompagna la rappresentazione della tragedia. E dopo questo bagno di emozioni, non ultima quella di aver avvicinato i protagonisti nel foyer del Teatro al termine dello spettacolo (o almeno di aver tentato di farlo, visto che tantissime fan di età diversa hanno “assalito” per un selfie il biondo e carismatico Mercuzio) hanno ripreso la strada di Leno con gli occhi ancora pieni di entusiasmo per il pomeriggio appena trascorso.

Angelo D’Errico

 

Si allegano alcune immagini dell’evento, selezionare la foto con un clic