IC LENO - Via F.lli De Giuli, 1 Leno (BS) - Telefono: 030.9038250

Istituto Comprensivo di Leno (Brescia)

Via F.lli De Giuli, 1 - Telefono: 030.9038250 - Fax: 030.9068974
Email: bsic89600q@istruzione.it - PEC: bsic89600q@pec.istruzione.it - C.F. 88004450172

“PENSIERI CONDIVISI”

 

Il nostro Istituto ha predisposto un apposito canale, accessibile nello spazio sottostante, per l’invio di frasi e di riflessioni che possono essere condivise con e per l’utenza.

Chiunque, in forma personale e anonima, può scrivere un proprio pensiero per dar valore, senso e speranza agli altri, in questo delicato momento.

 

I ciliegi innamorati

Due ciliegi innamorati, nati distanti, si guardavano senza potersi toccare.

Li vide una nuvola, che mossa a compassione, pianse dal dolore ed agitò le loro foglie….ma non fu sufficiente, i ciliegi non si toccarono.

Li vide una tempesta, che mossa a compassione, urlò dal dolore ed agitò i loro rami…ma non fu sufficiente, i ciliegi non si toccarono.

Li vide una montagna , che mossa a compassione, tremò dal dolore ed agitò i loro tronchi….ma non fu sufficiente, i ciliegi non si toccarono.

Nuvola, tempesta e montagna ignoravano, che sotto la terra, le radici dei Ciliegi erano intrecciate in un abbraccio senza tempo”.

…..In questo tempo di abbracci mancati facciamo in modo che le nostre “radici” che si abbracciano siano le parole …..

 

Condividi  la tua  riflessione….

GRAZIE !

   >>    I N V I A    LA  TUA  FRASE  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPAZIO   PUBBLICAZIONE –

   “PENSIERI  CONDIVISI”

 

 

  • GIORGIO: “L’essenziale è invisibile agli occhi…ora più che mai non incontrando i miei amici , mi mancano le risate e le marachelle, la loro vista…ed ho compreso appieno il significato della frase celebre del Piccolo principe“.
  • STEFANO: “Grazie a tutti per il senso di Responsabilità in questo momento così difficile: insieme possiamo affrontare questa emergenza e insieme possiamo superarla!
  • HAFSA: “Andrà tutto bene, basta non perdere la speranza e credere fino in fondo. Ricordiamo sempre che dopo ogni notte scura e buia, ARRIVA SEMPRE IL BEL GIORNO!”
  • NICOLETTA:  “…In questo “tempo senza tempo” ho imparato che tutto ciò che ritenevo “indispensabile ” in realtà non lo è. ..”
  • HAIDER:   “Insieme a ogni difficoltà c’è anche la facilità.”
  • LUCA: ” Stiamo vivendo giornate buie, che è bene accendere con la vita.”
  • FRANCESCO: “Sono vicino con la preghiera alle persone che soffrono per l’attuale epidemia di coronavirus e a tutti coloro che se ne prendono cura. Grazie di cuore.”
  • SARA: ” Ora che non posso abbracciare le persone che sono nel mio cuore, io le abbraccio nei miei  pensieri.”
  • GIACOMO 1^B : “Avere un posto nel cuore di qualcuno, significa non essere mai soli. Nel mio cuore c’è la mia famiglia, nel cuore dei miei famigliari ci sono io… Grazie Signore per la fortuna che ho avuto: una famiglia che si vuole molto bene e che è molto legata.. Grazie”
  • ANGELICA 4^D : “Il sole manca in questi giorni……Ma sono sicura che tornerà presto… In fondo al tunnel c’è sempre la luce… La mia luce, la mia famiglia che adoro……Unità più che mai..?..”Andrà tutto bene”?..Forza Italia ♥️”
  • MIRIAM: “Tutto passerà e sarà solo un brutto ricordo …Dopo ogni temporale esce sempre il sole !
  • LORENZO:  “Secondo me in questo momento la frase più opportuna è: “L’unione fa la forza.” ANDRÀ’ TUTTO BENE… combattiamo insieme questa “guerra”.”
  • MARCO: “Grazie ai dottori e agli infermieri che lavorano e ci aiutano”
  • MARIA : ” Ma quanto dura un arcobaleno in un posto? Dura finchè c’è anche un solo bambino che continua a sognarlo! Presto apparirà l’arcobaleno e colorerà i nostri pensieri”
  • DAVIDE: “Andrà tutto bene”
  • GIORGIA 5^ B :” Sono sicura che “Andrà tutto bene”. Un grazie a chi ci aiuta e un pensiero per chi purtroppo non c’è più”
  • S.B. :”Inizia da dove sei, usa ciò che hai, fai quel che puoi”
  • ROBERTA : “Grazie agli insegnanti che stanno portando la scuola a casa”
  • FEDERICA: “Quando rivedrò i miei amici sarà bellissimo!”
  • XHESIKA : “Gli amici sono quelli che ti aiutano a rialzarti quando le altre persone neanche sapevano che eri caduto”

     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.
Archivi
Modifica la grandezza del carattere
Modifica il contrasto